Printer Friendly

Michel Jeanneret e Monica Preti-Hamard, eds. Imaginaire de l'Arioste, l'Arioste imagine.

Michel Jeanneret e Monica Preti-Hamard, eds. Imaginaire de l'Arioste, l'Arioste imagine, M Montreuil : Gourcuff Gradenigo, 2009.

Questo volume, catalogo dell'omonima mostra ai Louvre di Parigi, (Salies Mollien, 26 fevrier-18 mai 2009) ripercorre la lunga tradizione delle illustraziord e delle opere d'arte ispirate all'Orlando Furioso di Ludovico Ariosto, dalle edizioni cinquecentine illustrate alle opere degli artisti francesi dell'Ottocento, quali Ingres, Delacroix, Moreau, Barye ecc. Nel saggio introduttivo alla mostra L'alta fantasia. Heros lunatiques et histoires volatiles di Michel Jeanneret vengono riprodotte dieci 'figure di rame' da parte di Girolamo Porro, presenti nell'edizione di Francesco de' Franceschi (Venezia, 1584) del Furioso, che illustrano vari canti del poema ariostesco. Le illustrazioni raffigurano il mondo immaginario dell'Anosto ("reve d'un temps imaginaire," p. 11), dai duelli dei cavalieri erranti (heros) alle loro awenture amorose (eros): "Le monde du Roland est une vaste champ de bataille, mais il prend parfois l'allure d'un salon ou des gentilshommes, se livrant aux rites de l'amour, s'initiant aux delicatesses de la courtoisie, apprennent a vivre dans une societe civile." (pp. 14-16)

Di contro l'edizione di Franceschi non e la prima edizione illustrata del Furioso, ma, come scrive Monica Preti-Hamard nella sezione Orlando Furioso. Editions du [XVI.sup.e] siecle del catalogo delle opere esposte, poco dopo l'edizione definitiva del poema ariostesco appaiono molteplici edizioni illustrate (p. 32), come quella veneziana di Gabriele Giolito del 1542 (per le edizioni illustrate del Furioso si rimanda ai progetto di ricerca "L'Orlando furioso e la sua fortuna figurativa. Ricerche per un archivio digitale di parole e immagini" che viene realizzato dal Centro Elaborazione Informatica di Testi e Immagini nella Tradizione Letteraria della Scuola Normale Superiore di Pisa, sotto la direzione di Lina Bulzoni; http://www.ctl.sns.it/apps/center/index.php?lang=it&area=02.08). Particolarmente ricca di 'ornamenti' e l'edizione Valgrisi (Venezia, 1556) con le illustrazioni gia attribuite ai pittore della corte estense Dosso Dossi, la quale diventa non solo il modello per le edizioni successive del Furioso, come quella sopracitata di Franceschi, ma anche delle edizioni del testi teatrali, quale ad esempio il Pastor Fido di Battista Guarini (a tale proposito si veda L. Ricco, <<Su le carte e fra le scene>>. Teatro in forma di libro nel Cinquecento italiano, Roma, Bulzoni, 2008, pp. 176, 345 sgg., 351 sgg., 360, e figure 70-71). Nondimeno, la piu illustre edizione delle cinquecentine esposte alla mostra era senza dubbio l'editio princeps del 1516 (p. 33), appartenuta al re di Francia Francesco I, di cui oggi si contano in tutto il mondo solo dodici esemplari (per l'edizione del 1516 parigina si confronti Ludovico Ariosto, Orlando Furioso secondo la princeps del 1516, a cura di Marco Dorigatti con la collaborazione di Gerarda Stimato, Firenze, Leo S. Olschki, 2006, pp. XCV-XCIX).

Nella sezione Roger et Angelique: visions du [XIX.sup.e] siecle francais del catalogo delle opere esposte, Preti-Hamard presenta le opere di Ingres, Delacroix, Dore, Barye e Moreau, ispirate a due protagonisti del poema ariostesco: Ruggero e Angelica. Nell'Ottocento francese gli artisti romantici si ispiravano a grandi opere poetiche del Medioevo e del Rinascimento, Dante, Tasso, Shakespeare e Ariosto. E del 1879 la famosa edizione dell'Orlando Furioso, tradotta in francese da Augustin-Joseph Du Pays e illustrata da Gustave Dore. I romantici preferivano come oggetto artistico l'episodio drammatico della liberazione di Angelica da parte di Ruggiero (canto X del Furioso nella versione definitiva del 1532) alla 'pastorale' di Angelica e Medoro, tanto cara agli artisti del Settecento: "Gustave Dore la reprendra en 1879, dans illustration d'ouverture du chant X de son Roland [...]. Dehanchee sous la lumiere artificielle qui la baigne, Angelique est enveloppee dans la tourmente des elements. Rocher immense et froid, vagues dechainees, monstre aux meandres gigantesques dont les ecailles frolent le corps de la jeune femme: tout, et jusqu'a l'hippogriffe, parait la menacer." (p. 79) del famoso quadro di Jean Auguste Dominique Ingres (p. 81) che rappresenta la medesima scena del poema ariostesco, Theophile Gautier scrisse: "Nous doutons [...] que l'Arioste ait jamais ete mieux traduit." (p. 78) Da segnalare infine l'elegante bronzo di Antoine-Louis Barye (p. 85) che, traducendo visivamente l'ottava 112 del canto X del Furioso, nell'edizione del 1532, raffigura - anche in tutta la sua carica erotica - Ruggero che aiuta Angelica, liberata dal mostro marino che la minacciava, a salire sull'Ippogrifo per spiccare insieme il volo verso lidi, nelle intenzioni iniziali del cavaliere, lontani (p. 79).

Il catalogo e corredato da una scheda biografica sintetica dell'Ariosto e da una bibliografia minima delle edizioni e della critica ariosteche (pp. 93-95) in cui, tuttavia, mancano ineludibilmente saggi importanti quali, per citarne soltanto due a titolo di esempio, R. Bruscagli, Studi cavallereschi, Firenze, Societa Editrice fiorentina, 2003 e K.W. Hempfer, Letture discrepanti. La ricezione dell'Orlando Furioso nel Cinquecento. Lo studio della ricezione storica come euristica dell'interpretazione, traduzione a cura di H. Honnacker, Modena, Panini, 2004.

HANS HONNACKER

Universita degli Studi di Modena e Reggio Emilia
COPYRIGHT 2010 American Association of Teachers of Italian
No portion of this article can be reproduced without the express written permission from the copyright holder.
Copyright 2010 Gale, Cengage Learning. All rights reserved.

Article Details
Printer friendly Cite/link Email Feedback
Author:Honnacker, Hans
Publication:Italica
Article Type:Book review
Date:Mar 22, 2010
Words:810
Previous Article:Anita Lorenzotii e Roberto Aiello, ed. Cinema italiano. Impara l'italiano con i film.
Next Article:Umberto Mariani. Living Masks. The Achievement of Pirandello.
Topics:

Terms of use | Privacy policy | Copyright © 2018 Farlex, Inc. | Feedback | For webmasters